Cantate Domino il primo CD con registrazione avvenuta all’interno della Cappella Sistina, il più importante di tutta la discografia di Massimo Palombella. Un album eccezionale e senza paragoni è sicuramente Cantate Domino, è ufficialmente la prima registrazione che sia mai stata realizzata e avvenuta all’interno della famosa, in tutto il mondo, Cappella Sistina. Un evento unico, esclusivo e che non ha precedenti nella storia. La Cappella Musicale Sistina è il coro personale del Papa ma rappresenta anche l’istituzione corale più antica al mondo, fu infatti creato nel VI secolo da Gregorio Magno. All’interno del CD troviamo una selezione dei più celebri brani eseguiti per i papi in totale 16 brani che rappresentano le più belle pagine del repertorio gregoriano tutte dirette da Massimo Palombella. 

Massimo Palombella

massimo palombella

massimo palombella

massimo palombella

massimo palombella

Massimo Palombella

Massimo Palombella

massimo palombella

massimo palombella ultime notizie

massimo palombella ultime notizie

massimo palombella ultime notizie

massimo palombella ultime notizie

massimo palombella ultime notizie

massimo palombella ultime notizie

massimo palombella ultime notizie

massimo palombella ultime notizie

massimo palombella ultime notizie

MASSIMO PALOMBELLA LICENZIATO

massimo palombella licenziato

massimo palombella licenziato

massimo palombella licenziato

massimo palombella licenziato

massimo palombella licenziato

massimo palombella licenziato

Monsignor Massimo Palombella: il direttore della Cappella Musicale Sistina

Monsignor Massimo Palombella è una tra le persone più famose al mondo, conosciuto per aver ricoperto il ruolo dal 2010 al 2019 di Direttore della Cappella Musicale Sistina. Grazie a lui e alla sua istituzione sono stati diffusi in tutto il mondo ben 12 CD/DVD che riportano alcuni dei concerti, canti e brani più importanti e belli della Chiesa Cristiana. A conferirgli quell’incarico fu Papa Benedetto XVI a toglierlo invece Papa Francesco che assecondo la richiesta del Monsignor di essere sollevato da tale incarico. La vita di Massimo Palombella ha sempre girato intorno alla musica e alla religione tant’è che è entrato a far parte della Congregazione Salesiana fin da giovanissimo frequentando le scuole di Colle Don Bosco. 

Negli anni ha ricoperto vari ruoli tra i più importanti riscontriamo quello di insegnante di teologia e di musica presso diversi istituti e atenei situati non solo nel territorio Vaticano ma anche italiano. Oltre a questo ha poi creato e fondato il Coro dei Conservatori di Musica Italiana, riconosciuto e appoggiato dal Ministero dell’Istruzione nel 2004.

La discografia di Massimo Palombella

Per tutta la sua vita si è perciò diviso tra i suoi due grandi amori la religione, e quindi l’amore per Dio, e la musica. In tutta la sua carriera ha inciso ben 12 album tra cui alcuni sono informato CD e altri sono in formato DVD. L’intera discografia è possibile trovarla online e acquistarla, all’interno di ogni album ci sono registrazioni dal vivo che sono state eseguite dalla Cappella Musicale Sistina e che riportano alcuni dei brani più famosi e celebri della religione cristiana, proprio come nell’album Cantate Domino. 

CONTINUA A LEGGERE NEL BLOG:

Possibili dimissioni del Papa? Papa Francesco smentisce tutto.

Papa Francesco smentisce le voci in merito alle sue possibili dimissione.

Nei giorni scorsi Papa Francesco è stato ospite di radio spagnola Cope per un’intervista. Sono molti gli argomenti che sono stati trattati tra questi le possibili dimissioni del Papa dal pontificato. 

Durante l’intervista Papa Francesco ci ha tenuto a smentire le voci di una possibile ipotesi di dimissioni dal pontificato che erano state diffuse nei giorni scorsi e che sembravano necessarie a causa di alcuni problemi di salute. 

Papa Francesco afferma di aver saputo dell’esistenza delle voci solo in un secondo momento, di non guardare la televisione e di ricevere quotidianamente un resoconto con tutte le notizie del giorno. Afferma anche che ogni volta che un Papa sta male c’è un vento, un uragano, di conclave. 

Per quanto riguarda il suo stato di salute afferma che l’intervento del 4 luglio, operazione al colon, era un intervento non annunciato ma che in realtà era stato ben organizzato in anticipo e che si è solamente voluto mantenere una certa riservatezza. Durante l’intervento hanno rimosso 33 centimetri di intestino ma ora nonostante l’intervento sta bene e può mangiare tutto con regolarità. Conduce una vita normale e a ritmi normali secondo quanto dichiarato dal Papa è il suo cervello a doversi abituare al concetto di avere 33 centimetri di intestino in meno. 

Durante l’intervista ha anche raccontato di come un infermiere gli ha salvato la vita spiegandogli che l’intervento era da eseguire e per quali motivazioni era necessario, un infermiere che lavora nell’ospedale vaticano da circa 30 anni. 

Nonostante ad oggi ancora si trovi nella fase post operatoria e quindi deve apportare qualche accortezza come rimanere seduto anche durante le udienze, si stanno già programmando i prossimi impegni del Papa. Lo vedremo così partire il 12 settembre per un viaggio di 4 giorni che lo porterà a Budapest e in Slovacchia. 

In qualche modo questo rassicura ulteriormente i fedeli che vedono Papa Francesco riprendere la vita normale e lo vedono ristabilirsi. Oltre ad affrontare il discorso di una possibile dimissione da parte sua, sono stati anche altri temi toccati durante l’intervista. Si è infatti parlato anche del processo a Becciu e delle sue preoccupazioni per l’Afghanistan e tutto quello che sta avvenendo in questi giorni in quella nazione. Si è poi toccato anche la sfera privata e Papa Bergoglio si è definito come un “peccatore che vuole fare il bene” ed è così che vuole essere ricordato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *