Categoria: Blog

Le avventure fai da te per campo, viaggio o ritiro

E’ sempre eccitante organizzare avventure fai da te per campo, viaggio o ritiro, ma l’importante è farlo con criterio, in modo tale che questa vacanza non si trasformi in un’esperienza spiacevole. Quali sono quindi le giuste regole da seguire per rendere unico il proprio soggiorno avventura? Mi sono rivolto allo stesso team che ci aveva spiegato come organizzare una degustazione di vino a Torino , vediamo cosa ne è uscito fuori. Il fai da te in questi casi è possibile, ma è sempre meglio informarsi un minimo prima, anche se si tratta di una vacanza last minute. La location è molto importante, perché è proprio in base a questo che si potrà stilare una lista precisa di ciò che ci occorre prima di partire. Se ad esempio state pensando di andare in un camping magari in montagna o al mare, bisogna dotarsi della giusta attrezzatura per un’esperienza del genere. Chi fa questo genere di vacanza si aspetta di vivere a stretto contatto con la natura, ma quantomeno in totale sicurezza! Quindi sì a tende robuste ed affidabili (la pioggia e il vento si possono abbattere in qualunque momento, anche in estate), ma anche a torce ad alimentazione solare e a borracce d’acqua con filtro (per escursioni senza sorprese). Nella vostra lista chiaramente includete tutto ciò che ritenete fondamentale ma senza ‘appesantirvi’ troppo (d’altronde, si tratta di una vacanza avventura no? Non è come organizzare un evento culturale , giusto?). Ma le avventure fai da te per campo, viaggio o ritiro sono belle soprattutto perché si possono coinvolgere gli amici. Quando organizzate questo tipo di avventure infatti, sarebbe più piacevole farlo se si è un gruppo di persone, in modo tale da dividersi i compiti e, anche nella totale improvvisazione, essere sicuri di non aver lasciato a casa nulla di estremamente importante. Un viaggio è sempre qualcosa di eccitante, che di certo suscita grandi emozioni, sia in fase di preparazione che quando lo si sta vivendo. Tenete presente che in Italia esistono una miriade di strutture che, anche all’ultimo momento, possono garantirvi un posto per soggiornare in tranquillità. Solo di camping disseminati sul nostro territorio ve ne sono una quantità enorme, da nord a sud, in montagna o al mare. Ma anche b&b, agriturismi, location dove effettuare un ritiro improvvisato tra amici. In sostanza, il rischio di restare a bocca asciutta in Italia è veramente minimo. Quindi, che aspettate a progettare le prossime avventure fai da te per campo, viaggio o ritiro? Portatevi il minimo indispensabile, ma fate in modo tale da non lasciare nulla di estremamente indispensabile a casa. 

Optional di lusso per automobili costose

optional-di-lusso-per-automobili-costose

Gli appassionati di automobili non badano a spese per la propria vettura e, se pensate che le auto sono costose, sappiate che ci sono degli optional da cifre da far girare la testa. Ce ne parla Giovanni De Pierro sul suo blog dedicato al mondo del lusso. In ogni macchina si possono aggiungere determinate cose, come il navigatore, comandi bluetooth fino a diverse migliorie estetiche.

Spendere soldi su un’automobile è molto facile, soprattutto se si prendono in considerazione le vetture costose o di classe alta. D’altronde una volta che si ha un gioiello per le mani non ci si accontenta, ed è per questo che diversi appassionati sono in grado di sborsare ingenti quantità di denaro per optional di lusso, come gli interni dell’Audi A8, che possono essere in pelle poltrona Frau per la modica cifra di 36 mila euro. Si potrebbe anche ritenere ragionevole il prezzo, d’altronde parliamo di un materiale molto costoso su una macchina altrettanto importante, ma questo è solo uno dei tanti optional di lusso che le varie case automobilistiche propongono ai propri clienti. 

La Maserati Gran Turismo, per esempio, offre la possibilità di una verniciatura speciale con una finitura opaca. Il prezzo? Più di 18 mila euro, probabilmente non una grossa spesa per chi si può permettere una vettura dell’azienda italiana di automobili di lusso sportive bolognese. Altri optional estetici costosi per automobili di lusso li propone la Rolls Royce, dove con circa 13 mila euro si può avere lo Starlight Roof, un pannello di fibre ottiche per la Rolls Royce Phantom Coupè, in modo da avere un piccolo cielo stellato nella propria vettura. 

Chi può acquistare macchine di lusso non si pone il problema degli optional, che siano costosi o meno. A confermarlo un appassionato di Ferrari inglese che ha speso più di 100 mila euro per personalizzare al meglio la sua Ferrari 458 Italia. Il proprietario infatti ha richiesto, tra le altre cose, una ricopertura speciale in fibra di carbonio per i sedili (5.500 euro) e per il diffusore (6.100 euro), senza contare la speciale vernice in Azzurro Monaco, dalla modica cifra di 14 mila euro (qui il dossier di Gabiria Cetorelli)

Gli optional di lusso per automobili costose aumentano notevolmente i fatturati delle varie case automobilistiche, soprattutto nei momenti di crisi, ed è per questo che nei momenti in cui si vendono meno vetture, gli accessori hanno spopolato soprattutto nel settore lusso. Il merito è anche delle aziende che hanno deciso di investire per esaudire ogni desiderio dei propri clienti, riuscendo a volte tramite solo qualche optional di guadagnare quasi quanto la vendita di un’altra vettura.